Descrizione del midi sequencer.

Alcuni anni fa, quando ho “scoperto” Rosegarden sono stato molto colpito dalla sua grafica pulita e dal fatto che era in italiano. Il sogno di poter usare questo software a scuola è nato quindi praticamente in modo immediato. Sinceramente non sono in grado di valutare le potenzialità più sofisticate del programma perchè in realtà io mi sono limitato ad usare le funzioni più semplici, senza arrivare ad un utilizzo professionale di chi pensa a produrre un disco o utilizzarlo in situazioni dal vivo.

La realizzazione del sogno di usare Rosegarden a scuola ha richiesto diversi anni, ma alla fine sono molto contento dei risultati.

La prima grossa difficoltà dipende dal fatto che non esiste una versione di Rosegarden che possa funzionare con Windows. A differenza di altri programmi Open Source come ad esempio Open Office, Audacity o The Gimp ( ottimo programma grafico) , Rosegarden può funzionare solo all’interno di una versione di Linux. Questo dipende dall’architettura stessa del sistema che gestisce i segnali midi in modo profondamente diverso. In Linux generalmente si utilizza il sistema ALSA.

La seconda grossa difficoltà dipende dal fatto che la gestione dei segnali midi nei sistemi Linux rappresenta probabilmente uno dei punti deboli, almeno allo stato attuale. In rete ci sono un sacco di forum di gente che non riesce a far suonare i sequencer midi usando Linux. Le cose non sono molto intuitive e non possiamo ancora definire questo aspetto come “user friendly”. Qualche esperto dice che Linux è “user friendly”, ma purtroppo è molto selettivo nella scelta delle amicizie!

La soluzione di questi problemi è stata possibile grazie al “matrimonio” tra Rosegarden e ZynAddSubFX il software synthesizer.

Un file midi è completamente diverso da un altro file musicale con estensione wave o mp3. Semplificando potremo dire che un file midi non contiene la musica, ma contiene le istruzioni per far suonare un dispositivo midi. Questo dispositivo midi può essere interno o esterno al computer stesso. Le dimensioni di un file midi sono quindi molto più piccole rispetto a un file wave poiché cointiene solo le istruzioni per far suonare un dispositivo midi che poterebbe essere un Expander o un Software Synthesizer come nel nostro caso.

Alcune istruzioni per usare Rosegarden con ZynAddSubFX si trovano nei video tutorial.

Annunci

2 Risposte

  1. Maestro,so suonare alcuni accordi con la chitarra ma non velocemente,anzi piano piano!!! io non ho mai fretta!!!grazie anche a Mattia che mi ha dato i fogli con gli accordi…applauso al maestro e a Mattia!!!! però oggi mi sono dimenticata perchè,dopo i compiti,sono stata a leggere e a vedere i video dalle 15.00 alle 16.00!!!!
    Da Emy!!!

    • Emy, qui affermi una cosa importantissima per un musicista (e per chi impara in genere).

      Non avere fretta e non arrenderti mai.

      Ti assicuro che anch’io sono molto lento ad imparare (soprattutto a suonare) e per ogni piccolo progresso devo sudare parecchio. Mi piace molto anche che vi scambiate gli accordi con Mattia (il nome del nostro progetto è proprio “accordo”!

      Stefano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: